Mongolia: il cuore dell’Asia

ZOOM ti aspetta in Mongolia per farti vivere l’esperienza di entrare in una YURTA, la tipica abitazione mobile degli allevatori nomadi che abitano uno dei luoghi più remoti ed affascinanti della terra dove coesistono tre diverse fasce climatiche: La Taiga al Nord, La Steppa al Centro e Il Deserto al Sud.

Vieni a vivere la Mongolia

Partecipa all’incontro con “gli yak della steppa ed i cammelli bactriani del deserto Gobi”, non perdere l’occasione di scoprire quante gobbe ha il cammello della Mongolia e che lunghe frange di pelo ha lo yak.

Scopri come vivono gli abitanti del “Paese dal cielo blu” come loro stessi si definiscono, gli allevatori che spostano le loro Yurte per seguire le mandrie, svolgendo un millenario itinerario in una delle più intatte aree naturali del mondo. Immagina come riesce a vivere il popolo di Gengis Khan, in completa autonomia e sussistenza, in un territorio estremo dalle fortissime escursioni termiche stagionali. Scoprilo all’interno delle 3 Yurte a ZOOM.

Yurta del popolo

Immergiti tra le loro abitudini, i loro gesti ed usi e scopri la sacralità con le quali sono divise e posizionate le zone interne. Prova ad immaginare di essere uno di loro, pensando a come sopportare fuori dalla tenda il rigidissimo inverno che tocca i 50° C sotto zero, oppure le caldissime estati che possono arrivare fino ai 45° C, mettendo sempre al primo posto il benessere delle mandrie di cavalli, yak e cammelli, unico patrimonio di ogni allevatore.

Yurta del gusto

Prova a capire quali sono i cibi base dei nomadi, prodotti in totale autosufficienza, il cibo bianco e quello grigio: il formaggio e la carne. Impara come lo producono, come lo trasformano per mantenerlo e come lo vendono nei mercati locali vicini ai centri abitati, dove oramai si possono trovare alimenti importati di ogni genere. Scopri l’importanza di alcuni dei loro alimenti di cui, anche quando viaggiano in luoghi lontani, persino le nuove generazioni non riescono a fare a meno.

Yurta della musica e del nomadismo.

Impara come la loro musica ed il canto “un tipo unico al mondo” sia a volte l’unica compagna di lunghi tragitti da percorre per seguire l’antico rituale degli spostamenti su un vastissimo territorio, dove non si incontra
nessuno per centinaia e centinai di kilometri. E come il “canto lungo” sia stato utilizzato fin dai primi abitanti per comunicare forse anche a grandi distanze. Per questo il suono della loro musica e delle loro parole comunicano un senso di melanconia e dolcezza profondo in chi le ascolta, perché “questi suoni non passano dall’orecchio, ma vanno dritti al cuore”.

Gli animali dell'habitat

Incontri - Inclusi nel biglietto

Il popolo

Incontra il popolo mongolo dentro e fuori le Yurte. Tutti i weekend di settembre verrai accolto dagli abitanti della Mongolia assaporando con loro il sutee-cià, tipica bevanda a base di tè, latte e sale, e costruendo un ovoo propiziatorio. Curioso di sapere di cosa si tratta?

Incontri - Inclusi nel biglietto

Camel feeding

Nella suggestiva area asiatica dedicata alle Yurte e alla Mongolia i protagonisti sono i cammelli, instancabili compagni di viaggio del popolo nomade mongolo. Durante i weekend di settembre, insieme al biologo potrai dare da mangiare a questi affascinanti animali lasciandoti trasportare dai racconti sul legame che li unisce al Popolo del cielo blu.